Novara per la Sardegna: gli aiuti ad Uras (Oristano)

Condividi sulla tua pagina social
Novara per la Sardegna ad Uras Oristano
Novara per la Sardegna ad Uras Oristano

Conclusa  l’iniziativa “Novara per la Sardegna”, catena di eventi, svolti sul territorio, a favore delle popolazioni sarde colpite dall’alluvione lo scorso autunno. Sabato 29 Marzo 2014, 12 volontari, appartenenti alle 18 Associazioni di volontariato, tra cui il Dott. Stefano Puliatti in rappresentanza della Banca Popolare di Novara e la Dott.ssa Donatella Aralda per il Comune di Novara, si sono recati presso il Comune di Uras, piccolo centro in provincia di Oristano, a consegnare una somma di 9.700 euro provenienti dai cittadini novaresi.

Le donazioni più cospicue sono pervenute dal Consiglio Comunale novarese in quanto un gettone relativo ad una seduta è stato devoluto all’unanimità in favore dell’iniziativa. Non meno hanno fatto i tifosi della “Curva Nord” del Novara Calcio, tutti i club di quello specifico settore si sono uniti ed hanno riunito una cifra pari a 1314 euro che hanno devoluto al Comune di Uras sommati al totale donato.

Quindi, tutti i club della “Curva Nord Novara”, A.L.I.C.E. Novara Onlus, Associazione Novarese di Emergenza Sanitaria, CAD Novara, Casa Alessia ONLUS, Cenacolo Dialettale, Cittadinovara.com, Claudia per l’Etiopia, Dj Running Team Novara, Non Solo Musica Novara, Nuares.it, Novara Soccorso, Il Quadrifoglio, I Ranat da Sant’Agabi, Rotellistica ’93 Novara, Gruppo Scorpion Protezione Civile Novara, Telefono Azzurro Novara, queste le Associazioni cittadine che hanno aderito all’iniziativa comune “Novara per la Sardegna”, un “team” di persone ben determinate al conseguimento della raccolta di aiuti in favore dei territori alluvionati a seguito del devastante fenomeno estremo abbattutosi sulla regione lo scorso autunno.

L’iniziativa ha ricevuto il patrocinio del Comune e dalla Provincia di Novara.

L’evento clou è stato il Concerto per la Sardegna, svoltosi presso il Pala “Dal Lago”, coordinato alla direzione artistica da Paola Polastri ed al quale hanno partecipato più di 30 cantanti e musicisti novaresi gratuitamente, regalando ai presenti emozioni fantastiche.

Ad accogliere i novaresi, presso il comune di Uras, il Sindaco Gerardo Casciu, il suo vice Bruno Spanu, il Consiglio Comunale ed i rappresentanti di tutte le Associazioni di Volontariato del territorio. Presente anche la Protezione Civile locale ma anche due figure importantissime per lo stesso volontariato nazionale, Emilio Garau ed Efisio Pilia, due persone che, al momento dell’alluvione, inviate dal dipartimento ad Olbia, si sono rese conto che ad Uras la situazione era peggiore e stava precipitando in una gravità irreversibile. Anche loro quindi presenti per dare il benvenuto alla delegazione novarese.

Impossibile citare  tutti i presenti, in quanto numerosi ma, tra le rappresentanze, la maestra della scuola elementare Claudia Fenu, molto sensibile alla causa del paese di Uras ed ai bisogni tangibili della popolazione dopo l’alluvione.

Semplicità, sincerità, calore umano, accoglienza fantastica gl’ingredienti di un viaggio che ha donato qualcosa anche a chi ha portato gli aiuti, in quanto, spesso, queste esperienze arricchiscono edificando gl’intenti di chi vive con la vocazione di aiutare gli altri.

Share