La Storia

Condividi sulla tua pagina social

LOGOC6.jpgLa nostra associazione è nata per volere di un gruppo di amici con la passione del “baracchino” (CB) ed è stata fondata nel 1988 in quel di Vespolate, comune a pochi chilometri da Novara.

ha avuto un enorme sviluppo a cavallo degli anni 80 – 90 dove il CB era una delle comunicazioni più usate da tutti (non erano ancora presenti i cellulari) e permettevano con costi irrisori delle comunicazioni alternative ai comuni telefoni, inoltre essendo “portatili” permettevano di comunicare anche da luoghi diversi, l’unico “intoppo” erano le severe e burocratiche normative a cui bisognava attenersi per poter avere la “Concessione Governativa”, indispensabile per poter parlare con il “baracchino”, oggi le procedure per “l’autorizzazione” sono molto più semplici e con un contributo annuale irrisorio si può sperimentare un modo di comunicare per molti ancora “affascinante”, perché sono ancora molti che usano il “baracchino” (camionisti, camperisti, barche da diporto ed anche altre funzioni), la prerogativa del CB è che il suo uso è molto semplice e totalmente autonomo, non ha bisogno di punti di riferimento, come ponti radio o altro, è estremamente economico ed ha una buona portata con una potenza modesta, per noi “vecchi” CB è rimasto il modo migliore per comunicare, anche in emergenza. Si perché la nostra associazione è ormai da 25 anni che opera nella protezione civile, nel settore delle comunicazioni d’emergenza e per l’informazione al cittadino, essendo aderente alla F.I.R. C.B. S.E.R. che è una federazione nazionale, che opera dal 74 nella protezione civile (alcuni CB erano già presenti nel sisma del Friuli), in tutta Italia ed anche all’estero (Alcuni operatori S.E.R. hanno operato nella missione arcobaleno in Albania).

L’associazione, Gruppo Scorpion è tra i soci fondatori del Coordinamento Provinciale di Novara e dal 2002 iscritta al Registro Regionale del Volontariato (sezione Provinciale di Novara, nel settore protezione civile) ed autonomamente anche all’elenco nazionale delle associazioni di protezione civile, presso il D.P.C.

I nostri volontari hanno operato in ogni emergenza nazionale dal 1989 in poi, coprendo vari ruoli, non solo quelli in cui siamo “specializzati”,  nel sisma di Umbria e Marche (1997), siamo stati impegnati oltre che nelle comunicazioni d’emergenza, anche a gestire un campo base del volontariato a Foligno (Spello), il 2002 è stato un anno molto impegnativo per i nostri volontari, impegnati prima nell’emergenza del lago effimero di Macugnaga, dove gestivamo le comunicazioni radio tra le varie componenti impegnate in quell’emergenza, sia sulle frequenze del D.P.C. sia sulla 27 Mhz. sia sulla 47 Mhz. Poi nello stesso anno, abbiamo operato nel sisma del Molise al C.O.M. di San Giuliano di Puglia, dove ci occupavamo delle funzioni 4 e 7 (metodo Augustus), inoltre alcuni nostri volontari sono stati impegnati, per incarico del settore TLC del DPC, di tracciare le mappe delle comunicazioni alternative di emergenza e quelle dei punti satellitari, in specifico delle masserie che potevano rimanere isolate durante l’inverno (in quei luoghi cade mediamente ogni inverno dai 2 ai 3 metri di neve), che ci ha fatto guadagnare una segnalazione di merito (con altre associazioni della F.I.R. C.B. S.E.R.) dal D.P.C.

Nel 2009 (sisma dell’Abruzzo), siamo intervenuti nei primi giorni dell’emergenza (7 Aprile), chiamati dalla nostra Federazione (con tante altre associazioni S.E.R.) a gestire le comunicazioni radio d’emergenza alla Di. Coma. C. di Coppito (L’Aquila) occupandoci anche dei sopraluoghi e dell’installazione di ponti radio (3 della F.I.R. S.E.R.) per permettere le comunicazioni con i vari C.O.M. e con i Campi degli sfollati, nel mese di Ottobre dello stesso anno, siamo stati attivati sempre dalla nostra Federazione, su richiesta della Consulta Nazionale del Volontariato di PC a gestire il Campo sfollati di Preturo (campo sportivo) e collegati (altri 2) che ospitavano in tutto circa 500 sfollati, incarico espletato con la collaborazione di altre associazioni, appartenenti ad altre organizzazioni, con professionalità e competenza, pur essendo la prima volta che gestivamo un campo sfollati, questo è motivo di orgoglio e ci ha dato enorme soddisfazione, anche con vari riconoscimenti sia da parte delle autorità, sia (più importante) da parte degli stessi assistiti.

Nel recente sisma dell’Emilia, non avendo disponibilità di volontari (purtroppo molti datori di lavoro non sono sensibili e noi tendiamo di più, a tutelare i volontari cercando di non fargli perdere il lavoro), da inviare in emergenza, ci siamo attivati su richiesta del Blog, Città di Novara.com con un altra associazione (Claudia per l’Etiopia), per raccogliere aiuti per la popolazione della frazione del comune di Novi di Modena, Rovereto, per soddisfare una richiesta di aiuto che una ragazza, residente a Novara ma originaria di Rovereto, aveva fatto al Blog, resisi conto (anche con un sopraluogo), della situazione, abbiamo deciso di intervenire autonomamente per portare generi di prima necessità e di sostegno.

Questa è la cronistoria della nostra associazione, ma possiamo vantare anche alcuni volontari che hanno iniziato nel 1974 nel sisma del Friuli che hanno operato come volontari autonomi e personalmente (allora non c’era la moderna protezione civile organizzata e nemmeno il D.P.C.) e che sono tutt’ora attivi, nella nostra associazione.

Non nascondo che negli anni ci sono stati motivi di contrasto con altre organizzazioni ed associazioni, soprattutto per motivi di incompatibilità personali con alcuni responsabili, e che è necessario chiarire molte situazioni soprattutto per la gestione ed il coordinamento dei volontari, (come già detto, noi tendiamo a tutelare molto i nostri volontari e i diritti di tutti), siamo una dell’associazioni di riferimento per il Comune di Novara, che ha affidato la gestione dei materiali e delle attrezzature di P.C. al Coordinamento comunale del volontariato di PC, a cui hanno aderito alcune associazioni cittadine (4) inoltre il nostro presidente, è stato nominato dal Sindaco, su parere favorevole del Consiglio Comunale, quale responsabile e coordinatore del Volontariato Comunale di P.C.

Recentemente abbiamo cambiato sede, dove ci ritroviamo ogni venerdì sera dalle 20,30 alle 23,00  che per chi volesse venire a trovarci, per avere informazioni o per meglio ancora, aderire le indicazioni sono queste; la sede si trova dietro al Comando della Polizia Municipale (ex campo TAV) via Alberto da Giussano, l’ingresso è dallo stesso cancello del comando, appena varcato bisogna girare subito a sinistra nel vialetto, poi nel parcheggio girare a destra ed in fondo a destra, c’è l’ingresso, una raccomandazione, le auto vanno parcheggiate, nei parcheggi davanti al cancello di entrata della Polizia Municipale.