Coordinamento aiuti per le zone terremotate.

Sandro Bertona -Presidente Gruppo Scorpion - Protezione Civile Novara
Sandro Bertona -Presidente Gruppo Scorpion - Protezione Civile Novara
Condividi sulla tua pagina social

Pubblichiamo quanto Sandro Bertona, presidente del Gruppo Scorpion Novara, storica associazione di Protezione Civile operativa, raccomanda in merito a come e quando fornire aiuti seppur in forma privata, come sta accadendo tra cittadini desiderosi di essere utili ai connazionali delle zone terremotate.

A seguito di specifiche richieste di informazioni durante la finestra informativa di ieri sera in teleconferenza l’Unità di Crisi, raccogliendo l’appello di Titti Postiglione, responsabile del settore Emergenze del DPC, e con la conferma arrivata direttamente dai nostri volontari sul luogo dell’emergenza, trasmette a tutte le nostre strutture questo comunicato emesso ieri dal Dipartimento in merito alle raccolte di generi di prima necessità:
“Il Dipartimento di Protezione Civile ha dato indicazioni di non procedere per ora con alcun tipo di raccolta materiale, viveri e indumenti fino a diverso ordine.
E’ comprensibile la solidarietà dei cittadini, ma il materiale che raggiunge le tendopoli deve avere la tracciabilità altrimenti non verrà utilizzato e rischia di finire in discarica o a chi potrebbe lucrarci.
Attualmente, tra l’altro, eventuali carichi di materiale fatti scendere nei luoghi colpiti in maniera autonoma e senza alcun coordinamento rischiano di intralciare i soccorsi e l’assistenza primaria nei campi di accoglienza che, per i primi giorni e settimane, sono ancora in divenire. Creare ulteriore caos ora non serve alla causa.
Il Dipartimento e le strutture sul campo hanno tutto il necessario per assistere gli sfollati per le prime settimane.
In seguito, eventuali raccolte di materiali saranno comunicate da canali ufficiali e si raccomanda sempre di affidarsi ad associazioni conosciute o istituzioni. Attenzione perchè stanno già girando appelli di fantomatici gruppi o non meglio precisate associazioni che non si fanno scrupolo a cavalcare l’emergenza e la sensibilità delle persone che in questo momento vorrebbero rendersi utili in qualche modo. E’ gradita la condivisione, grazie!”
Share